Templi in Egitto

Templi in Egitto

Dopo aver conosciuto le città principali dell'Egitto, è il momento di scorprie quali sono i suoi templi più famosi, quelli che non potete perdervi per nessun motivo.

I templi da non perdere in Egitto

Abu Simbel

Abu Simbel è un sito archeologico formato da templi scavati nella roccia, uno dei quali è dedicato a Ramsés II e l'altro a Nefertari.

Tempio di Luxor

Scoperto nel 1884, il Tempio di Luxor è uno dei templi più emblematici dell'Egitto, oltre ad essere il monumento più importante dell'omonima città.

Tempio di Karnak

Il Tempio di Karnak, con un perimetro di 2.400 metri, è il più grande d'Egitto e gli scavi continuano ancora oggi , riportando alla luce nuovi resti.

Tempio di Kom Ombo

Costruito tra il 1350 e il 180 a.C. sotto il mandato di Ramses II, il Tempio di Kom Ombo sorge sulle sponde del Nilo, nei pressi dell'omonima cittadina.

Tempio di Hatshepsut

Scavato sulle pareti di uno scosceso precipizio sotto cui si estende la piana di Deir el-Bahari, il Tempio di Hatshepsut è un monumento straordinario.

Tempio di Philae

Dedicato a Iside, il Tempio di Philae è uno dei più belli e meglio conservati del paese e si trova in una piccola isola, accessibile solo in barca.

Tempio di Edfu

Dedicato al dio Horus, il Tempio di Edfu è uno dei più grandi di tutto l'Egitto, secondo solo al Tempio di Karnak, e uno dei meglio conservati del paese.