Obelisco Incompiuto

Abbandonato migliaia di anni fa nelle mine al nord di Assuan, l'Obelisco Incompiuto è una mole di granito lunga 40 metri che rappresenta uno dei misteri dell'archeologia.

Come dice il nome stesso, l'obelisco non è mai stato finito: mancava poco al termine dei lavori di realizzazione quando la comparsa di una fenditura nel granito causo l'abbandono del progetto.

Un mare di incognite

Gli obelischi realizzati dagli antichi egizi sono oggetto di dibattito tra gli archeologi che, ancora oggi, sembrano incapaci di trovare risposte univoche: con che strumenti furono tagliati i blocchi? Come li furono trasportati a chilometri e chilometri di distanzia? In che modo furono issate colonne così enormi e pesanti?

Ci sono molte teorie secondo cui gli obelischi erano trasportati in barca sul Nilo, anche se risulta piuttosto difficile spiegare come gli egizi abbiano potuto trasportare questi enormi blocchi di granito fino alle imbarcazioni o come queste ultime abbiano potuto sopportare un peso simile.

Anche in questo caso c'è chi crede che gli obelischi, così come le piramidi, non possano essere frutto dello sforzo e dell'ingegno umano, ma piuttosto di un intervento extraterrestre.

Una visita breve ma sorprendente

La visita alle mine risulta sorprendete perché consente di vedere il "dietro le quinte" di un'opera che, sebbene rimasta incompiuta, non perde comunque la sua grandiosità: davanti a questa colossale mole di granito potremo lasciar volare la fantasia e immaginare un esercito di operai al lavoro, per dare forma a quello che avrebbe dovuto essere un maestoso e gigantesco obelisco.

Se volete vistare le mine dove si trova l'Obelisco Incompiuto al miglior prezzo, potete prenotare un’escursione in italiano al seguente link:

Prezzo

Adulti: 80 LE.
Studenti accreditati: 40 LE.